FORUM PER I DIRITTI DEI BAMBINI DI CHERNOBYL - ONLUS
Associazione non a scopo di lucro iscritta all'albo delle associazioni di volontariato nazionale
Sede: Via Alterocca n°12 - 05100 TERNI Tel.: 0744 441176 Fax: 0744 435093 E-mail: forumweb@libero.it
Menu principale


 
Notizie dal Forum
Meteo
Click for forecast

Statuto

Art. 1 Caratteristiche dell’Associazione

1.1 Denominazione

E’ un’Associazione nazionale di volontariato riconosciuta "organizzazione non lucrativa di utilità Sociale (ONLUS)", ai sensi e per gli effetti della Legge 11 agosto 1991 n. 266, con la denominazione:

"FORUM PER I DIRITTI DEI BAMBINI DI CHERNOBYL - ONLUS", in seguito, per brevità, sarà chiamata anche semplicemente "Forum"

1.2 Sede

La sede legale dell’Associazione è in Terni, via Alterocca n° 12. Il cambio della sede legale nell’ambito dello stesso comune può essere deciso dal Consiglio direttivo e non comporta la modifica del presente Statuto

Potranno essere istituite sedi secondarie su tutto il territorio nazionale per volontà del Consiglio direttivo.

1.3 Durata

L’Associazione ha durata fino al 31/12/2050 e potrà essere prorogata o anticipatamente sciolta con delibera dell’Assemblea straordinaria dei soci osservando le disposizioni dettate dalla legge e dal presente Statuto.

Art. 2 Finalità dell’Associazione

Il Forum, nato nel 1994 su iniziativa del Movimento Federativo Democratico, ora Cittadinanza attiva, non ha fini di lucro. Esso opera nei settori dell’assistenza sociale e socio-sanitaria, beneficenza, istruzione, formazione e si propone, in armonia con l’Art. 10 del D.L. 4 dicembre 1997 n. 460, di perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale e di arrecare benefici a soggetti svantaggiati per condizioni fisiche, psichiche, economiche e familiari.

Il Forum potrà svolgere tutte le attività connesse al proprio scopo istituzionale, tutte le attività accessorie integrative e tutte le attività ritenute necessarie per la raccolta dei fondi nei limiti consentiti dal succitato D.L. 4 dicembre 1997 n. 460.

Il presente Statuto vieta espressamente lo svolgimento di attività diverse da quelle sopracitate.

Nello spirito di quanto esposto, il Forum opera per:

  • offrire ai cittadini ed alle famiglie che lo desiderano, l’opportunità di ospitare bambini i provenienti dalle zone contaminate da radiazioni a seguito dell’incidente nella centrale nucleare di Chernobyl. L’ospitalità potrà essere data una o più volte l’anno, per periodi conformi alle vigenti disposizioni del Comitato per i minori stranieri;
  • inviare, direttamente con propri mezzi o tramite terzi, aiuti umanitari a famiglie bisognose con bambini e ad Istituti ed Ospedali pediatrici ospitanti i bambini di cui al punto precedente;
  • collaborare, per quanto possibile, al miglioramento di strutture operanti a favore di bambini colpiti dalle radiazioni di Chernobyl;
  • offrire assistenza sanitaria mirata ai bambini colpiti dalle radiazioni di Chernobyl che presentano gravi problemi, non sufficientemente curati nei luoghi d’origine;
  • partecipare agli scambi culturali e scientifici al fine di migliorare la conoscenza della vita e le problematiche delle zone contaminate, favorendo una presa di coscienza più ampia sull’urgenza di proseguire la decontaminazione ed il miglioramento della qualità sociale ed ambientale della vita;
  • offrire, avvalendosi delle competenze e delle collaborazioni opportune e della disponibilità all’accoglienza delle famiglie, occasioni per la formazione umana, morale e professionale dei giovani, in particolare di quelli con maggiori problemi;
  • svolgere azioni di formazione rivolte alle famiglie che accolgono i minori e ad operatori da impiegare in successive azioni formative.

Il Forum potrà cooperare, in Italia ed all’estero, con tutte le istituzioni pubbliche o private e con organizzazioni di impegno civico che si prefiggono obiettivi di solidarietà sociale.

Il Forum, partendo dall’esperienza dei bambini colpiti dalle radiazioni della centrale nucleare di Chernobyl, vuole perseguire la difesa dei diritti dei minori in ogni parte del mondo ove questi vengono negati.

Art. 3 Soci e Struttura dell’Associazione

3.1 Soci

Possono essere Soci del Forum tutti i cittadini che sono Soci dei gruppi/associazioni locali aderenti al Forum stesso.

Tutti i Soci hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri nei confronti del Forum, che s’impegna in tal modo a garantire la disciplina uniforme nel rapporto associativo e delle modalità associative, senza prevedere alcun tipo di discriminazione e/o privilegio fra gli associati, nonché ipotesi di partecipazione temporanea all vita associativa.

L’adesione al Forum comporta:

  •  l’assunzione della qualifica di Socio;
  •  l’incondizionata accettazione dello Statuto, dei regolamenti interni e di ogni altra  deliberazione sociale assunta nel rispetto dello Statuto stesso;
  •  il dovere di contribuire alla vita associativa provvedendo a versare periodicamente l’eventuale quota di partecipazione stabilita.

Tutti i Soci maggiori di età hanno diritto di voto per l’approvazione e le modifiche dello Statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi del Forum.

Il diritto di voto nelle Assemblee nazionali, per motivi logistici, sarà esercitato mediante la nomina, nelle assemblee dei gruppi/associazioni locali, di propri delegati da eleggere tra i Soci.

La qualifica di Socio si assume previa accettazione della domanda che gli interessati devono indirizzare al Consiglio direttivo che decide insindacabilmente.

Per il Consiglio direttivo del Forum decide insindacabilmente il Presidente del gruppo/associazione locale, tramite la quale deve essere presentata la domanda.

La qualifica di Socio si perde:

  •  se si perde la qualifica di Socio del gruppo/associazione locale;
  •  nel caso in cui venga a cessare, per qualsiasi motivo, l’adesione al Forum del gruppo/associazione locale;
  •  per dimissioni;
  •  per decesso;
  •  per indegnità;
  •  per morosità nel pagamento dell’eventuale quota di partecipazione annuale.

    La morosità e l’indegnità dovranno essere dichiarate dagli organi direttivi del gruppo/associazione locali.

3.2 Struttura nazionale

Il Forum ha una struttura nazionale che si articola in gruppi/associazioni operanti in varie Regioni e Provincie italiane. La struttura del Forum e la sua presenza nel territorio nazionale è riportata nell’Appendice al presente Statuto.

Ciascun gruppo/associazione provvede a conservare le domande dei Soci che intendono aderire al Forum e ad incassare per conto del Forum le quote associative.

Entro il 28 febbraio di ogni anno, ciascun gruppo/associazione deve trasmettere l’elenco nominativo dei Soci che hanno aderito al Forum. Tali elenchi saranno validi per l’anno in corso, salvo comunicazioni di modifiche da parte dei gruppi/associazioni. La situazione dei Soci al 28 febbraio di ciascun anno sarà la base per la riscossione delle quote associative deliberate dagli organi direttivi e per il computo dei rappresentanti all’Assemblea nazionale.

3.3 Strutture locali

Le strutture locali sono organizzate in gruppi/associazioni operanti nelle Regioni, come riportato in Appendice

Ai fini della presentazione dei progetti di accoglienza dei minori al Comitato per i minori stranieri, i gruppi/associazioni operanti in una stessa Regione saranno rappresentati da un Responsabile regionale autonomamente scelto dai gruppi/associazioni stessi.

Ciascun gruppo/associazione, che aderisce al Forum tramite dichiarazione esplicita nel suo Statuto o delibera degli organi direttivi, gode di ampia autonomia operativa e finanziaria, ma quando opera per perseguire le finalità di cui all’Art. 2 del presente Statuto, deve indirizzare la sua azione nell’osservanza delle linee programmatiche del Forum, rispettare il presente Statuto e le decisioni degli Organi direttivi del Forum.

I gruppi/associazioni possono autonomamente svolgere altre attività di volontariato oltre a quelle istituzionali del Forum.

L’adesione al Forum di ciascun gruppo/associazione deve essere approvata dagli Organi direttivi del Forum stesso, previa presa visione dello Statuto. L’esclusione dal Forum di un gruppo/associazione può essere decretata:

  •  per morosità nei confronti del Forum; 
  •  per mancato rispetto delle regole di accoglienza fissate dal Comitato per i minori stranieri;
  •  per mancato rispetto del presente Statuto e dei regolamenti interni del Forum.

Spetta al Consiglio direttivo del Forum promuovere iniziative di interesse comune nonché svolgere attività di:

  •  formazione
  •  comunicazione
  •  rappresentanza
  •  promozione e verifica qualità
  •  attività di collegamento
  •  assistenza

Ciascun gruppo/associazione è regolato da uno Statuto in armonia con i criteri richiesti per le organizzazioni non lucrative di utilità Sociale (ONLUS).

Nello Statuto di ciascun gruppo/associazione è garantito un rapporto effettivo tra i Soci ed il gruppo/associazione, escludendo espressamente la temporaneità della partecipazione alla vita associativa e prevedendo per i Soci il diritto al voto per l’approvazione e le modificazioni dello Statuto e dei regolamenti, per la nomina degli organi direttivi del gruppo/associazione, nonché dei rappresentanti all’Assemblea nazionale del Forum.

In caso di scioglimento di un gruppo/associazione, il patrimonio che residua dopo la liquidazione, ove non sia diversamente disposto nel suo Statuto, è devoluto ai gruppi/associazioni ancora costituiti nel territorio regionale, in proporzione della loro forza organizzata, o, in mancanza, al Forum. Se questo si scioglie, il patrimonio residuo è devoluto a associazioni non lucrative di utilità sociale o a fini di pubblica utilità operanti negli stessi ambiti e nelle stesse materie di intervento, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

In qualsivoglia segno distintivo o comunicazione rivolta al pubblico, riguardante le attività del Forum, i gruppi/associazioni dovranno dichiarare l’adesione al :

FORUM PER I DIRITTI DEI BAMBINI DI CHERNOBYL – ONLUS

Art. 4 Organi direttivi del Forum

 Sono Organi direttivi del Forum:

  •  L’Assemblea nazionaleIl Consiglio direttivo.
  •  Il Presidente ed il Vice Presidente.La Segreteria
  •  Il Segretario amministrativoIl Collegio dei Revisori dei Conti
  •  Il Collegio dei Probiviri

Le cariche associative sono ricoperte a titolo gratuito. E’ invece previsto il rimborso delle spese sostenute, purché debitamente documentate.

Pur riconoscendo il principio della prevalenza dell’attività dei Soci, il Forum potrà avvalersi, per il conseguimento delle proprie finalità istituzionali, di prestazioni volontarie e/o retribuite rese da soggetti non Soci, sempre che si tratti di prestazioni necessarie ad assicurare il regolare funzionamento dell’Associazione stessa oppure occorrenti a qualificare e specializzare l’attività da essa svolta.

4.1 L’Assemblea nazionale.

L’Assemblea nazionale è l’organo sovrano del Forum.

Partecipano all’Assemblea nazionale con diritto di voto i delegati eletti nei singoli gruppi/associazioni, i Presidenti dei gruppi/associazioni, i membri del Consiglio direttivo, i membri della Segreteria, il Segretario amministrativo.Ciascun partecipante a diritto ad un voto.

Tutti i Soci dei gruppi/associazioni eleggono i propri rappresentanti all’Assemblea nazionale in ragione di un rappresentante per ogni 10 Soci, o frazione di 10.

La modifica della proporzione 10/1, può essere deciso dall’Assemblea nazionale in seduta ordinaria e non costituisce variazione del presente Statuto.

Non possono essere eletti delegati i membri del Consiglio direttivo, i membri della Segreteria, i Presidenti dei gruppi/associazioni locali, i membri del Collegio dei revisori, il Segretario amministrativo del Forum.

I gruppi/associazioni comunicheranno al Forum i risultati di tali votazioni almeno 5 giorni prima della data dell’Assemblea .

L’Assemblea si riunisce presso la Sede sociale del Forum o nel diverso luogo indicato nell’avviso di convocazione, purché in Italia.

L'Assemblea può essere ordinaria o straordinaria. E' straordinaria l'Assemblea convocata per la modifica dello Statuto o per lo scioglimento del Forum. E’ ordinaria in tutti gli altri casi.

L’Assemblea ordinaria è convocata almeno una volta l’anno dal Presidente del Forum o, in caso di impedimento grave, dal Vice Presidente o ancora dal Consigliere anziano mediante avviso scritto (posta, raccomandata, posta prioritaria, fax o e-mail) da trasmettere ai Presidenti dei gruppi/associazioni almeno 20 giorni prima della data fissata per l’Assemblea e da questi esposto nelle Sedi sociali con la raccomandazione di una pubblicità la più ampia possibile. Comunque i Presidenti di gruppo/associazione devono comunicare la convocazione dell’Assemblea a tutti i Soci aderenti al gruppo/associazione stesso.

L’Assemblea ordinaria deve inoltre essere convocata quando almeno 2 membri del Consiglio direttivo o un decimo dei Soci ne fanno richiesta motivata.

Gli avvisi di convocazione devono contenere l'Ordine del giorno dei lavori, la sede ove si tiene la riunione, la data e l’ora di prima e seconda convocazione.

L'Assemblea ordinaria è valida in prima convocazione se è presente la maggioranza degli aventi diritto al voto; in seconda convocazione, da tenersi anche nello stesso giorno, qualunque sia il numero degli aventi diritto al voto. Quando l’Assemblea è chiamata ad eleggere il Presidente, il Vice Presidente ed i membri del Consiglio direttivo, è richiesta la maggioranza degli aventi diritto al voto sia in prima che in seconda convocazione.

Ogni Socio può essere portatore al massimo di N° 3 deleghe.

L'Assemblea ordinaria:

  •  Elegge tra i propri membri il Presidente ed il Vice presidente.
  •  Ratifica il Consiglio direttivo.
  •  Elegge il Collegio dei Revisori dei Conti.
  •  Elegge il Collegio di Probiviri.
  •  Approva il bilancio consuntivo e preventivo annuale ed il rendiconto predisposti dal Segretario amministrativo.
  •  Fissa annualmente l'importo delle eventuali quote associative di adesione.
  •  Approva il programma annuale del Forum predisposto dal Consiglio direttivo.

Le deliberazioni dell'Assemblea ordinaria vengono prese a maggioranza dei presenti e sono espresse con voto palese quando l'Assemblea lo ritenga opportuno.

Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio ed in quelle che riguardano le loro responsabilità, i membri del Consiglio direttivo non hanno diritto di voto.

Le discussioni e le deliberazioni dell'Assemblea ordinaria e straordinaria sono riassunte in un verbale che viene redatto dal Segretario amministrativo o da un componente dell'Assemblea appositamente nominato. Il verbale viene sottoscritto dal Presidente e dall'estensore ed è trascritto su apposito registro, conservato a cura del Presidente nella sede del Forum.

Ogni Socio ha diritto di consultare i verbali delle sedute e chiederne, a proprie spese, una copia.

L'Assemblea straordinaria:

  •  E’ convocata dal Presidente su richiesta di almeno i 2/3 del Consiglio direttivo.
  •  L’Assemblea convocata per modifiche statutarie per essere valida in prima convocazione deve avere la presenza di almeno i 2/3 degli aventi diritto al voto. In seconda convocazione, della maggioranza degli aventi diritto al voto. Qualora non venisse raggiunto il quorum richiesto, l’Assemblea può comunque deliberare, ma le deliberazioni devono essere sottoposte entro 30 giorni a referendum presso i gruppi/associazioni. Le deliberazioni vengono prese con il voto favorevole della maggioranza degli aventi diritto al voto.
  •  Scioglie il Forum e ne devolve il patrimonio ai sensi dell’ Art. 10 del D.L. 4 dicembre 1997 n. 460, con il voto favorevole di almeno i 4/5 degli aventi diritto al voto. All’Assemblea che delibera lo scioglimento del Forum devono essere presenti di persona o per delega, sia in prima che in seconda convocazione, almeno i 2/3 degli aventi diritto al voto.

4.2 Il Consiglio direttivo

L’Assemblea nazionale ratifica i membri del consiglio direttivo.

Fanno parte di diritto del Consiglio direttivo i Presidenti dei gruppi/associazioni, i membri della Segreteria, il Responsabile dei progetti ed il Segretario amministrativo.

Il Consiglio direttivo resta in carica 3 anni, sino all’Assemblea che delibera sul bilancio relativo al terzo esercizio, ed i suoi componenti possono essere rieletti. Essi decadono qualora siano assenti ingiustificati per 3 volte consecutive.

In caso di dimissioni decadenza o decesso di un consigliere, il Consiglio provvede alla sua sostituzione alla prima riunione, scegliendolo tra i Soci del gruppo/associazione del quale faceva parte il consigliere dimesso, decaduto o deceduto e chiedendone la convalida alla prima Assemblea nazionale.

Il Consiglio direttivo si riunisce, su convocazione del Presidente, almeno una volta ogni 3 mesi o quando ne fanno richiesta almeno 1/3 dei componenti.

Le riunioni del Consiglio direttivo sono valide in prima convocazione se è presente la maggioranza dei membri, in seconda convocazione è valida qualunque sia il numero dei membri presenti.

I membri del Consiglio direttivo possono delegare un proprio rappresentante scelto tra i Soci.

Il Consiglio direttivo delibera a maggioranza dei presenti.

Alle riunioni del Consiglio direttivo possono partecipare tutti i soci del Forum i quali, anche se non hanno diritto al voto, possono prendere la parola.

Di ogni riunione deve essere redatto un verbale che, sottoscritto dal Presidente e dal Segretario, deve essere trascritto nel registro delle riunioni del Consiglio direttivo, conservato nella Sede del Forum.

Copia dei verbali delle riunioni deve essere tempestivamente inviata ai gruppi/associazioni.

Il Consiglio direttivo:

  •  Nomina i membri della Segreteria ed il Segretario amministrativo e attribuisce incarichi per particolari attività. Nomina il Responsabile dei progetti di accoglienza, il quale ha il compito di vagliare e seguire tutto l’iter dei progetti proposti dai Responsabili regionali e, ove non sussistano impedimenti, inviarli al Comitato per i minori stranieri. Le suddette nomine ed incarichi sono gratuite e possono essere conferite a qualunque Socio del Forum.
  •  Organizza la gestione di tutte le attività del Forum.
  •  A ttua le deliberazioni dell'Assemblea nazionale.
  •  Predispone i programmi di attività da sottoporre all'Assemblea nazionale.
  •  Stabilisce i regolamenti interni.
  •  Fissa gli Ordini del giorno dell'Assemblea nazionale.
  •  Esamina il bilancio preventivo, da sottoporre all'approvazione dell’Assemblea nazionale, entro il mese di aprile di ciascun anno , congiuntamente al bilancio consuntivo.
  •  Decide sull'ammissione e decadenza dei gruppi/associazioni.
  •  Propone la convocazione dell’Assemblea straordinaria per lo scioglimento del Forum.

4.3 Il Presidente.

Il Presidente resta in carica per 3 anni ed ha la legale rappresentanza del Forum e presiede il Consiglio direttivo e l'Assemblea nazionale. In caso di assenza o impedimento temporaneo del Presidente tutte le sue funzioni sono assunte dal Vice presidente. Inoltre il Presidente:

  •  E' autorizzato dal Consiglio direttivo ad effettuare incassi ed accettazioni di donazioni di ogni natura, a qualsiasi titolo da pubbliche amministrazioni, da Enti e da privati, rilasciandone liberatorie quietanze.
  •  Convoca l'Assemblea nazionale ed il Consiglio direttivo sia in caso di convocazioni ordinarie che straordinarie.

4.4 La Segreteria

La Segreteria è composta da 4 membri designati dal Consiglio direttivo, più il Presidente, il Vice Presidente ed il Segretario amministrativo.

La Segreteria si riunisce nella Sede legale del Forum ogni volta sia necessario e comunque almeno 2 volte al mese.

Nel caso in cui venga a mancare, per qualsiasi motivo, un componente la Segreteria, il Consiglio direttivo provvede alla sua sostituzione.

La Segreteria rimane in carica sino a che rimane in carica il Consiglio direttivo che ha provveduto alla sua nomina.

Le riunioni della Segreteria sono presiedute dal Presidente o in sua assenza dal Vice Presidente. Le decisioni sono prese a maggioranza dei presenti ed in caso di parità decide il voto del Presidente, o, in sua assenza, del Vice Presidente.

Delle riunioni della Segreteria viene redatto un verbale su apposito registro, conservato nella Sede del Forum.

La Segreteria:

  •  in ottemperanza alle indicazioni del Consiglio direttivo, cura la gestione ordinaria del Forum in contatto diretto con i gruppi/associazioni.
  •  Predispone i programmi di attività da sottoporre al Consiglio direttivo.
  •  Fissa gli Ordini del giorno del Consiglio direttivo.

4.5 Il Segretario amministrativo

Il Segretario amministrativo :

  •  Provvede ai pagamenti ed agli incassi autorizzati dal Consiglio direttivo.
  •  Redige le scritture contabili cronologiche e sistematiche atte ad esprimere con compiutezza ed analiticità le operazioni poste in essere in ogni periodo di gestione;
  •  Redige, entro 60 giorni dalla fine di ogni esercizio, il bilancio consuntivo e quello preventivo del successivo esercizio, da sottoporre all'approvazione dell’Assemblea nazionale. Il bilancio consuntivo dovrà essere distinto per ciascuna attività del Forum, sia legata alle attività statutarie che a quelle accessorie.
  •  Archivia tutti i documenti contabili ed i bilanci, mettendoli a disposizione dei membri del Consiglio direttivo in qualsiasi momento.
  •  Provvede a tutti gli adempimenti di legge.

4.6 Il Collegio dei Revisori dei Conti

Il Collegio dei Revisori dei Conti è composto da 3 membri eletti dall’Assemblea nazionale, anche tra esterni al Forum. Il Collegio sceglie al suo interno un Presidente in rappresentanza del Collegio stesso.

Il Collegio dei Revisori dei Conti dura in carica 3 anni, è rieleggibile ed ha il compito di:

  •  controllare la regolarità della gestione amministrativa e contabile;
  •  redigere e trasmettere una propria relazione che accompagna il bilancio consuntivo da approvare da parte dell’Assemblea nazionale, la quale deve tenerne conto.
  •  dare immediata comunicazione al Consiglio direttivo ed al Presidente di irregolarità riscontrate in corso d’anno e darne conto nella relazione che accompagna il bilancio.

I Revisori partecipano, senza diritto di voto, alle riunioni del Consiglio direttivo e dell’Assemblea nazionale; a tal scopo devono essere convocati ogni qualvolta vengono convocati i suddetti organi.

4.7 Il Collegio dei Probiviri

Il Collegio dei Probiviri è formato da 3 membri eletti dall’Assemblea nazionale, anche tra esterni al Forum.

Il Collegio dei Probiviri dura in carica 3 anni ed è rieleggibile. Il Collegio al suo interno elegge un Presidente in rappresentanza del Collegio stesso.

Il Collegio dei Probiviri, quando viene direttamente interpellato, opera e giudica ex bono et aequo, senza formalità di procedura ed ha i seguenti compiti:

  •  regolare tutte le eventuali controversie in merito alle interpretazioni dello Statuto, tra gli associati ed il Forum od i suoi organi;
  •  decidere sulla legittimità statutaria delle deliberazioni assunte dai vari organi del Forum.

Art. 5 Risorse economiche

Le risorse economiche del Forum sono costituite da:

  •  quote e contributi degli associati;
  •  contributi di privati;
  •  contributi da Enti Pubblici, dallo Stato e da Istituzioni Pubbliche;
  •  contributi di Organismi Internazionali;
  •  donazioni e lasciti testamentari non vincolati all'incremento del patrimonio;
  •  proventi da raccolte pubbliche effettuate occasionalmente anche mediante offerte di beni di modico valore;
  •  contributi da convenzioni;
  •  entrate derivanti da attività commerciali e produttive marginali;
  •  raccolte pubbliche di fondi;
  •  ogni altro provento anche derivante da iniziative benefiche e Sociali non esplicitamente destinato ad incremento del patrimonio;
  •  entrate derivanti dall’organizzazione di spettacoli, feste, cene ecc..
  •  proventi derivanti dalla gestione finanziaria e patrimoniale.

Il Forum s’impegna ad impiegare gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle direttamente connesse.

E’ vietata la distribuzione, anche in modo indiretto, di utili e avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’organizzazione, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge o siano effettuate a favore di altre Onlus che per legge, Statuto o regolamento fanno parte della medesima unitaria struttura.

I soggetti che hanno responsabilità di gestione del patrimonio del Forum hanno obbligo, in caso di cessazione per qualsiasi ragione, di dare immediata e veritiera informazione sullo stato patrimoniale e a trasmettere la documentazione relativa a chi li rileva dall'incarico e, in ogni caso, non sono liberati dalla responsabilità per quanto di competenza della loro gestione.

I fondi sono depositati presso gli Istituti designati dal Consiglio direttivo. Ogni operazione finanziaria è disposta con firma congiunta a due a due del Presidente, del Vice Presidente del Segretario amministrativo e di un membro del Consiglio direttivo designato dal Presidente.

Art. 6 Bilancio consuntivo e preventivo

L'esercizio finanziario chiude al 31 dicembre di ogni anno.

Entro 60 giorni dalla fine di ogni esercizio verrà predisposto dal Segretario amministrativo il bilancio consuntivo e quello preventivo del successivo esercizio, da consegnare al Collegio dei Revisori dei conti e per essere sottoposti all'approvazione dell’Assemblea nazionale unitamente alla relazione del Collegio .

I bilanci devono essere depositati presso la Sede del Forum e trasmessi ai gruppi/associazioni nei 15 giorni che precedono la riunione dell’Assemblea nazionale, a disposizione di tutti coloro che abbiano motivato interesse alla loro lettura.

Gli stessi termini valgono per i bilanci dei gruppi/associazioni, salvo che non sia diversamente disposto dai rispettivi Statuti e comunque è fatto obbligo a tutti i gruppi/associazioni di inviare copie dei bilanci al Forum.

Art. 7 Scioglimento e liquidazione

In caso di scioglimento del Forum, l’Assemblea in seduta straordinaria deve nominare i liquidatori scegliendoli preferibilmente tra i Soci, nonché stabilire le modalità della liquidazione.

L’Assemblea che delibera lo scioglimento dovrà altresì prevedere la devoluzione del patrimonio residuo ad altre Onlus o a fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3, comma 10 della legge 23 dicembre n. 662, salvo che una diversa destinazione non sia imposta dalla legge.

Art. 8 Disposizioni transitorie e finali

L’Assemblea straordinaria che approva il presente Statuto provvederà alla prima elezione degli organi statutari in esso previsti sulla base delle regole elettorali precedentemente in vigore.

Entro 4 mesi dall’approvazione del presente Statuto, il Consiglio direttivo dovrà emanare i regolamenti interni per le successive elezioni degli organi statutari, per l’accoglienza dei minori da parte delle famiglie e per le norme comportamentali dei membri degli organismi direttivi.

Entro 4 mesi dall’approvazione del presente Statuto da parte dell’Assemblea nazionale, i gruppi/associazioni già in possesso di Statuto autonomo debbono adeguarlo alla nuova situazione

I gruppi/associazioni di nuova costituzione o comunque sprovvisti di Statuto depositato devono dotarsene, con gli stessi criteri ed entro gli stessi termini.

Per quanto non previsto dal presente Statuto, si fa riferimento alle norme della legislazione vigente in Italia

 



powerd and hosted by cesvol.net | log in | amministrazione